Casali e Giannini sono super anche alle finali nazionali – Giovanile Ancona al top

Saggio di danza

TEATRO SPERIMENTALE 15 GIUGNO ORE 20.30  

Team Italia al secondo posto con Casali Lorenzo

La Ginnastica Giovanile Ancona promossa in serie A1

I ginnasti della Associazione Ginnastica Giovanile Ancona nel corso dell’ultima giornata di campionato al Mandela Forum di Firenze hanno guadagnato la promozione in serie A1, dopo un’ottima stagione, conclusa con un primo posto nel podio dell’ultima gara e con il […]

Saggio di ginnastica 09 giugno 2019

 

Gyor – Italbaby, bronzo mondiale. Un sogno che diventa realtà

Gyor, terra di Ungheria. L’Italia della Ginnastica artistica ha scritto un’altra bellissima pagina del libro dedicato ai 150 anni della Federazione. Un bronzo che vale quanto un oro. Un terzo posto che significa un qualcosa di inimmaginabile. Quattro ragazzi che, stasera, hanno sfilato sul podio iridato dei campionati del mondo Juniores, battendo nazioni come la Cina, gli Stati Uniti, il Canada, la Corea, la Gran Bretagna e la Russia – solo per citare alcune delle potenze mondiali della specialità. Escluse da un quartetto di azzurrini che hanno disputato una gara perfetta, dall’inizio alla fine.

Nell’Audi Arena di Gyor, sede appunto della prima edizione dei campionati del mondo di ginnastica artistica dedicati alla categoria junior, gli azzurri Lorenzo Bonicelli, Ivan Brunello e Lorenzo Casali – con la riserva Mirko Galimberti a sostenere sul campo gara i compagni di squadra – splendidamente guidati da Pamela Cauli e Fabrizio Marcotullio, con il supporto del vice presidente vicario della FGI, Valter Peroni e del responsabile della squadra nazionale giovanile, Nicola Costa, vigile in ogni frangente della gara, hanno ottenuto un risultato alla vigilia neppure vagamente sognato. “Puntiamo a fare 150 punti totali ed arrivare così a ridosso delle prima dieci” ci aveva confidato Nicola Costa durante il riscaldamento dei suoi ragazzi. Ebbene quei 150 punti sono diventati 159.179 ed il decimo posto è stato lasciato ad altre realtà. Piangono in molti a fine gara. C’è chi dà un cinque a chiunque gli passi di fianco, chi mostra i pugni al cielo in segno di vittoria, chi inizia a rispondere alle prime telefonate che giungono dall’Italia, perché, questa volta, gli azzurri l’hanno fatta davvero grossa.

Difficile descrivere la gioia che ha portato in dote questa incredibile impresa e di chi l’ha vissuta sul campo di gara, con una prestazione che prendeva sempre più valore con il passare delle rotazioni e l’annotare di punteggi straordinari degli azzurrini, attrezzo dopo attrezzo. Dopo quindici esecuzioni magistrali da parte di tutti, a suggellare il bronzo a squadre sono stati gli esercizi al corpo libero di Lorenzo Bonicelli (13.266), Ivan Brunello (12.400) e Lorenzo Casali (13.566). Alla fine la Cina è stata superata di qualche decimo ed è partita la torcida italiana sugli spalti dove i genitori, la squadra azzurra femminile al completo e qualche altro tifoso sparso qua e là, hanno allestito in fretta e furia. Anche a livello individuale il team azzurro ha avuto soddisfazioni di grande spessore.

Nel concorso generale Lorenzo Bonicelli è settimo con un totale di 79.115, mentre Lorenzo Casali è giunto nono (78.798) e Ivan Brunello undicesimo (78.598). Sabato e domenica nelle finali per attrezzo ci saranno anche due azzurri a giocarsi le medaglie. Il marchigiano Lorenzo Casali sarà impegnato nella finale del corpo libero, dove è entrato con il settimo punteggio, mentre il brianzolo Ivan Brunello disputerà quella della sbarra, in cui si è accreditato con il secondo punteggio di giornata. Un’affermazione, questa di Gyor, che testimonia il grande momento che sta vivendo la ginnastica artistica maschile. Un premio a quanti si stanno prodigando in palestra o dietro una scrivania per rendere possibili imprese che sfiorano gesta quasi fiabesche. Da Gyor è tutto, per il momento. Sarà una notte felice per gli azzurri, sarà una notte di festa per la ginnastica italiana.

Questi nella sintesi i punteggi dei tre azzurrini:

Lorenzo Bonicelli: corpo libero – 13.266, cavallo con maniglie – 12.800, anelli – 12.033, volteggio – 13.700, parallele – 13.050, sbarra – 12.966

Lorenzo Casali: corpo libero – 13.566, cavallo con maniglie – 12.566, anelli – 13.066, volteggio – 13.800, parallele – 13.200, sbarra – 12.600

Ivan Brunello: corpo libero – 12.400, cavallo con maniglie 12.800, anelli 12.933, volteggio – 13.966, parallele – 13.133, sbarra – 13.366

Articolo pubblicato sul sito: Federazione Ginnastica d’Italia

Seveso – La Russia trionfa al Memorial Erminio Visconti. Italbaby d’argento davanti alla Germania. Lorenzo Casali argento individuale

Si è appena concluso l’incontro internazionale junior di Artistica maschile tra la rappresentativa azzurra e quelle di Russia, Turchia e Germania. Tra le mura del Palasport di via Gramsci a Seveso, le giovani promesse dei grandi attrezzi maschili si sono sfidate nel primo memorial in onore di Erminio Visconti – prima ginnasta e poi vicepresidente della Sampietrina – la società organizzatrice della gara che si aggiunge agli eventi che danno ulteriore lustro alla Federazione più antica d’Italia, nell’anno del 150° di fondazione. Sul primo gradino del podio brianzolo è salito il team russo (Kirill Gashkov, Ivan Gerget, Mukhammadzhon Iakubov, Daniel Marinov, Timofei Prostakov) con 317.550 punti. Sul secondo sale l’Italia (Riccardo Barbieri, Lorenzo Bonicelli, Ivan Brunello, Lorenzo Casali, Andrea Dotti, Mirko Galimberti) con il punteggio di 311.950 mentre, su quello più basso, la Germania (Thore Beissel, Willi Leonhard Binder, Pascal Brendel, Arne Halbish, Nils Matache, Valentin Zapf) a quota 307.500. In quarta posizione, invece, la Turchia (Tarhan Bora, Dodanli Emre, Bulut Hasan, Sener Kerem, Agus Tamer) con il complessivo di 295.350.

A livello individuale si è distinto il russo Ivan Kuliak, che ha vinto la medaglia d’oro superando gli 80 punti nell’all around. Lorenzo Casali (Giovanile Ancona) vince l’argento con 78.900 tenendosi alle spalle l’altro russo Kirill Gashkov, bronzo a quota 78.500. Lorenzo Bonicelli (Ghislanzoni GAL) finisce ai piedi del podio con 78.250.

I giovani ginnasti – premiati dal primo cittadino di Seveso Luca Allievi, dal numero uno della Ginnastica italiana, il cav. Gherardo Tecchi, dal vice presidente vicario FGI Valter Peroni e dal referente delle relazioni internazionali FGI Gianfranco Marzolla – hanno fatto da apripista per i colleghi senior che, dalle 15.30, mostreranno al pubblico presente una ginnastica di altissimo livello che porteranno anche agli European Games di Minsk di fine giugno e poi all’appuntamento clou del 2019: il campionato del mondo di Stoccarda di inizio ottobre, qualificante per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020. In tribuna autorità erano presenti anche il presidente della Sampietrina, Michele Quarto, il Direttore Tecnico nazionale di sezione, Giuseppe Cocciaro, il responsabile della squadra nazionale senior, Maurizio Allievi (il suo collega per gli junior Nicola Costa, questa mattina, ha accompagnato in gara i ginnasti insieme ai tecnici Luigi Attanasio e Fabrizio Marcotullio), il team manager Andrea Facci, il consigliere del Comitato Regionale FGI Lombardia, Alessandro Castelli e il referente nazionale della formazione GAM, Giovanni Macchi.

Articolo pubblicato sul sito: Federazione Ginnastica d’Italia

Casali e Giannini sono super anche alle finali nazionali – Giovanile Ancona al top

Bora reginetta d’Italia – L’atleta della Ginnastica Ancona vince il titolo tricolore Allieve A2

Saggio di danza

TEATRO SPERIMENTALE 15 GIUGNO ORE 20.30

 

Team Italia al secondo posto con Casali Lorenzo

La Ginnastica Giovanile Ancona promossa in serie A1

I ginnasti della Associazione Ginnastica Giovanile Ancona nel corso dell’ultima giornata di campionato al Mandela Forum di Firenze hanno guadagnato la promozione in serie A1, dopo un’ottima stagione, conclusa con un primo posto nel podio dell’ultima gara e con il terzo posto nella classifica generale.

Protagonisti di questa bella e importante vittoria è stata la squadra composta dai ginnasti Lay Giannini, Lorenzo Casali, Tommaso Brugnami, Marco Gigli, Tommaso Sciocchetti e Nicolò Lucchetti, guidati dai  tecnici Riccardo Pallotta e Fabrizio Marcotullio, che, oltre alla soddisfazione della promozione, portano a casa la gioia della conquista di un titolo con un gruppo di atleti, anche giovanissimi, tutti formati all’interno della società dorica.

Un ottimo vivaio, che fa ben sperare per il futuro. Una bella vittoria dunque, con una dedica speciale al compagno di squadra Nicholas Candi, venuto a mancare lo scorso anno, ma sempre nel cuore di tutti i ragazzi, dei tecnici e dell’intera Associazione.


Articolo pubblicato sul Corriere Adriatico

Collegiali estivi e summer camp 2019

Saggio di ginnastica 09 giugno 2019

A TUTTA… GINNASTICA!!!

A TUTTA... GINNASTICA!!!